Ferentino amara, il Basket Agropoli dura un tempo

 

Nulla da fare per il Basket Agropoli che torna a mani vuote dalla trasferta nel Lazio contro Ferentino. I locali si impongono per 86-56. I cilentani, orfani del capitano Santolamazza, durano solo un tempo, per poi alzare bandiera bianca nella seconda metà del match. Radic e Langford aprono la gara con i primi punti a cui si aggiunge subito Carenza con una sontuosa tripla per il primo vantaggio dei delfini. Trova i tre punti anche Romeo e Ferentino subito ad inseguire trascinato dalle triple di Carnovali e Imbrò (8-8). Il match viaggia sui binari dell'equilibrio, con Romeo e Raymond che si annullano dall'area. Si va avanti così fino alla fine del primo quarto quando Romeo, in arretramento, infila una spettacolare tripla che vale il 24 a 22. All'inizio del secondo periodo, Ferentino tenta l'allungo, 32-25. Agropoli non molla. Carenza trova i due punti dalla lunetta, con Langford, Musso e Delas a infilare a ripetizione dai 6,75 e gara che fila via sul possesso non pieno di vantaggio per i bianchi di casa: 37-35. Musso allunga nuovamente con una tripla per Ferentino, Delas l'annulla. Nel finale è ancora una bomba di Musso a bucare Agropoli e a far chiudere il periodo sul 47-40. Dopo il lungo riposo, i cilentani si spengono letteralmente. Ferentino trova subito altri canestri per il +12, 52-40. Passano i minuti e si allunga il divario tra le due formazioni. Infatti, Ferentino con i punti di Imbrò dalla lunetta (2/2) e la tripla di Carnovali sale a + 22: 67-45. Rosicchiano punti Contento e Soloperto, ritrova punti Raymond e quarto che finisce sul 69-49. Venti punti da recuperare sono troppi nell'ultimo periodo per i delfini. A punti, invece, ci vanno Carnovali, Radic che trova ancora un gioco da 3 e Musso che infila la tripla, mentre Contento ha ancora la forza di bucare la retina dall'area: 81-52. Gara che si spegne con le due squadre che danno spazio ai più giovani. Il risultato finale sarà 86-56.

 

Dichiarazioni -

 

Alex Finelli (coach) - "Ci abbiamo provato nei primi due quarti giocando una partita dignitosa, sopra le righe anche nelle percentuali nel tiro da tre punti, ma poi nel secondo tempo è finita la benzina. C'è da dire che abbiamo affrontato questa partita senza Santolamazza, infortunato, poi si è aggiunto l'infortunio a Romeo che stava giocando un'ottima gara, per cui per forza di cose, con le rotazioni corte, non abbiamo potuto approcciare il terzo quarto con la stessa energia del primo tempo, e dal -7 ci siamo ritrovati sul -15. A quel punto, con la benzina finita, è stato difficile rimanere anche mentalmente attaccati alla gara. Poi, Ferentino ha fatto un'ottima gara, con grande intensità, per cui posso comprendere i miei giocatori che, dopo due quarti intensi, abbiano un po' ceduto proprio perché avevano speso tantissimo".

 

 

FMC FERENTINO - BASKET AGROPOLI: 86-56

 

Periodi: 1Q 24-22; 2Q 25-18; 3Q 22-9; 4Q 17-7.

 

FMC FERENTINO: Carnovali 20, Gigli 6, Raymond 15, Imbrò 9, Radic 15, Musso 21, Aatata, Ianuale, Bertocchi, Datuowei, Benvenuti, Guarino. Coach Paolino.

 

BASKET AGROPOLI: Langford 10, Carenza 7, Delas 9, Marra 6, Contento 10, Romeo 12, Soloperto 2, Lepre, Amanti, Santolamazza. Coach: Finelli

 

Arbitri: Andrea Masi di Firenze, Valerio Salustri di Roma, Corrado Triffiletti di Messina.

 

 

ANTONIO VUOLO UFFICIO STAMPA BASKET AGROPOLI

 

9 APRILE 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2009-2016 basketagropoli. Tutti i diritti riservati.